…L’Evangelo di Gesù Cristo, Figliuolo di Dio


“Principio dell’evangelo di Gesù Cristo, Figliuolo di Dio”  (Marco 1:1)

Queste parole introduttive ci rivelano immediatamente la na­tura stessa dei fatti narrati. Essi sono l’Evangelo, “la Buona Notizia” e cioè un annuncio che reca grazia, speranza e fiducia a quelli che ne hanno bisogno.
Questa verità non deve essere mai dimenticata “l’Evangelo” ha questa particolarità in sé. Qualsiasi annuncio riguardo a Dio, alla salvezza, all’eternità deve possedere questo elemento di alle­grezza e di ottimismo cristiano.
Se è vero che il peccato è una realtà tremenda e tanto più ci accostiamo a Dio questa ci terrorizza, è anche vero che l’Evan­gelo produce giubilo, pace, serenità e completa liberazione da ogni timore e terrore dal male in tutte le sue forme.
Questa “Buona Notizia” ha poi la particolarità di avere come autore “Gesù Cristo, Figliuolo di Dio”. Non è l’annuncio di una felicità e liberazione illusoria ma ha la Sua origine divina e il suo primo proclamatore è Gesù Cristo, Figlio di Dio. Tutto questo rende “La Buona Notizia” ancora più preziosa e certa. L’Evangelo non è il risultato di una valutazione umana, ma è sgorgato direttamente da Colui che è venuto a vi­verlo sulla terra. Nella Sua duplice natura umana e divina, divina ed umana, Egli non soltanto lo ha annunciato, ma con la Sua esistenza immacolata ci ha sottolineato il Suo amore.
Gesù Cristo quale Salvatore, Profeta, Sacerdote e Re ci ha ri­conciliati al Padre. Egli “Figlio di Dio” mediante l’Evangelo ci “dà il diritto di diventare Figliuoli di Dio”. Crediamo, riceviamo, vivia­mo ed annunciamo Tutto l’Evangelo!
condividi

Articoli Correlati